Grande vittoria per l’HC Popolare di Fondi, i rossoblu battono un mai domo Sparer Eppan

Luigi_Arena

Una vittoria cercata, costruita e – pian piano e con la giusta concentrazione – ottenuta: al termine degli entusiasmanti 60’ di gioco l’HC Banca Popolare di Fondi, nella 4a giornata di ritorno del campionato di Serie A1 maschile, batte un mai domo Sparer Eppan e conquista due punti fondamentali per il morale e per la classifica. Una vittoria doppiamente importante, anche perché ottenuta nonostante l’indisponibilità di Pola (in panchina solo per onor di firma) e l’utilizzo con il contagocce del febbricitante Sciorsci.

Ad inizio gara, approfittando della partenza contratta di D’Ettorre e compagni, gli uomini di Gagovic si portavano subito sul +3 (1-4 al 7°, 2-5 al 9° e 3-6 al 12°). A quel punto i padroni di casa iniziavano a difendere con maggiore aggressività e, nel giro di 4’ trascinati da un ispirato Arena, si riportavano sul 6-6. Nella parte centrale della primo tempo la compagine fondana sembrava spegnere la luce del proprio gioco: le maglie in difesa si riaprivano e i diversi errori dai sei metri – dovuti anche all’ottima prestazione del portiere avversario Bortolot – facevano sì che Pircher e compagni, con un parziale di 1-5, scappassero di nuovo (7-11 al 22°). Negli ultimi 10’ della prima frazione di gioco i fondani riprendevano a difendere bene, ma sprecavano qualche opportunità di troppo in fase offensiva, con il solo Lazic che riusciva ad infilare due volte il solito Bortolot. Al 30° il tabellone luminoso del Palazzetto dello Sport di Fondi segnava il punteggio di 9 a 13.

Ad inizio ripresa l’HC Banca Popolare di Fondi scendeva in campo con un altro piglio, mentre i gialloblù altoatesini continuavano a difendere in modo molto aggressivo, soprattutto con il russo Semikov. Proprio quest’ultimo, al 15° e con i rossoblù in rimonta, si rendeva protagonista dell’ennesima difesa oltre il consentito ai danni di Lazic e veniva, giustamente, punito con il rosso. I fondani continuavano a schierare un’ottima difesa, riuscivano ad essere cinici in avanti e al 51°, con l’uno-due firmato Zanghirati-Lazic, pareggiavano i conti sul 19 pari. Iniziava un’altra partita: sotto l’incitamento del pubblico di casa, i ragazzi di De Santis continuavano a giocare una buona pallamano, mettevano in difficoltà gli avversari e riuscivano ad entrare con più facilità tra le maglie gialloblù. Al 53° Rosso ed Arena piazzavano l’importante parziale di 3-0, che consentiva alla propria squadra di portarsi in doppio vantaggio (22-20). A quel punto, nonostante la marcatura individuale sul serbo Lazic, gli altoatesini non potevano far nulla per fermare una travolgente HC Banca Popolare di Fondi e, con il gol di Oberrauch, si chiudeva la gare sul 25-23.

“Nei primi minuti della partita abbiamo sofferto molto, ma poi il mister ci ha dato delle dritte e abbiamo iniziato ad ingranare – ha commentato l’MVP della gara Luigi Arena –. Finalmente dopo una serie di sconfitte, nelle ultime tre partite siamo riusciti a portare a casa cinque punti molto importanti, sia per il morale sia per risalire in classifica. E per quest’ultima partita contro l’ostico Eppan, sono contento per la presentazione mia e della squadra”.

HC BANCA POPOLARE DI FONDI – SPARER EPPAN 25-23 (9-13 P.T.)

HC Banca Popolare di Fondi: Antogiovanni, Arena 7, D’Ettorre, Lazic 4, Macera, Mangiocca, Marino 1, Miceli, Morreale, Oliveira 7, Pinto, Pola, Rosso 3, Sciorsci, Soliani, Zanghirati 3. All. Giacinto De Santis.

Sparer Eppan: Arsenic 5, Bortolot, Brantsch 2, Donà, Kammerer 3, Nicolussi-Leck, Oberrauch 7, A. Pircher, M. Pircher 2, Raffl, Semikov 4, Wiedenhofer. All. Miljan Gagovic.

Arbitri: Simone – Monitillo.

Updated: 11 febbraio 2020 — 13:47

Raccolta fondi per il presidio ospedaliero del San Giovanni di Dio