La città di Fondi saluta il poeta Manfredo Di Biasio, colonna portante della cultura fondana

Manfredo-Di-Biasio_604

E’ venuto a mancare a 80 anni una delle colonne portanti della cultura fondana, il poeta Manfredo Di Biasio, da tempo malato. Nell’Ottobre del 2012, l’assessorato alla Cultura del Comune di Fondi e il Sistema Bibliotecario SudPontino presentarono presso la Sala convegni del Castello Caetani, il suo ultimo libro “Dall’idillio ai rimpianti”. Il volume, il cui sottotitolo è “Poesie d’amore e altro”, è impreziosito dalla prefazione del critico letterario e poeta Giorgio Barberi Squarotti. Per l’occasione intervennero il critico e direttore della rivista “La Nuova Tribuna di Padova” Stefano Valentini e il poeta e scrittore Giuseppe Napolitano. La presentazione fu curata da Simone Di Biasio.

Con “Dall’idillio ai rimpianti”, Manfredo intendeva riunire le poesie di questo genere composte nell’arco della sua creatività poetica e apparse in massima parte in altre pubblicazioni. Esse non seguono un rigido ordine cronologico. Le ultime nove appartengono alla produzione recente e farebbero parte del gruppo di composizioni racchiuse in “Flauto verso l’etere” che raccoglie le poesie inedite, dirottate nella parte precedente unicamente poiché rientranti nella medesima tematica.

Manfredo era nato a Fondi, ma è vissuto anche a Roma e New York, dove ha svolto iniziative culturali. Tra le sue opere poetiche ricordiamo “Nel cielo d’una penna” (1960), “Eternità breve” (1965), “Stagione propizia” (1977), “Il deserto intorno” (1986), “L’ala fuggiasca del tempo” (1993), “Verso ponente” (1997), “Dal sangue alla polvere” (antologia, 1997), “Vento di brughiera” (2002), “Il soffio nell’anfora” (2005), “Transito in solitudine” (2008), mentre tra le opere in prosa figurano “Lettere da de Libero” (epistolario, 1988) e “Il vecchio di Staten Island” (racconti brevi, 1994). Tra i prefatori dei suoi libri figurano – tra gli altri – Libero de Libero, Guglielmo Petroni, Dante Maffia, Ferruccio Ulivi, Luciano Luisi.

Numerosi sono i riconoscimenti all’attività letteraria e poetica attribuitogli, tra cui il Lerici-Pea, Città di Piacenza, Calliope, Spiga d’Oro, Rabelais, Cosmo d’Oro e quello per il “Centenario di Roma Capitale d’Italia”, consegnato nel 1971 presso il Consolato Italiano di New York alla presenza di personalità inviate dal Governo Italiano.

Le esequie si svolgeranno domani 1° Dicembre alle 15:30 nella Chiesa di Santa Maria.

Updated: 30 novembre 2019 — 18:31

Offerte di Natale 2019 – Dal 9 al 22 Dicembre