Il primo romanzo di Irene Chinappi che risveglia l’interesse sul mistero della città scomparsa

cattura

“Amyclae, il silenzio che uccide” è il romanzo d’esordio di Irene Chinappi, giornalista e oggi autrice della sua prima opera letteraria. Edito per Arpeggio Libero, è in uscita il 20 Novembre.

“Più di duemila anni fa Lucilio, Cicerone, Servio, Virgilio, Plinio e tanti altri – spiega l’autrice – scrivevano di una città chiamata Amyclae e la collocavano in un’area non ben definita tra Terracina, Fondi e Sperlonga. Raccontavano che era stata distrutta dai “serpenti” e che i suoi abitanti morirono “tacendo”. Probabilmente nemmeno loro erano certi che fosse esistita ma è proprio grazie a quelle testimonianze che è nata la sua leggenda. Archeologi, storici e appassionati hanno scandagliato il territorio in cerca di un segnale, hanno messo insieme studi e ricerche. Nessuno mai l’ha trovata. E la questione è ricaduta nel silenzio. Mi sono appassionata all’argomento – prosegue Irene Chinappi – quando mi è capitato di trattarlo in redazione. Ho voluto approfondirlo perché riguardava la mia terra, le mie origini. E così ci ho messo l’anima. Ho raccolto dati e informazioni, poi sono andata ad Amyklès, in Laconia, dove ho trovato ulteriori spunti. Dallo studio approfondito del materiale, integrato con le ipotesi dello storico itrano Albino Cece, ha preso corpo un’ipotesi. Che ho deciso di raccontare utilizzando la forma narrativa. Il mistero si prestava al genere avventuroso per questo ho scelto la suspense, gli enigmi e il ritmo serrato del genere thriller”.

unnamed

“Il romanzo di Irene Chinappi – commenta il profPiero Longo, storico, epigrafista e archeologo – riporta alta l’attenzione sulla leggenda di Amyclae ed è ricco di spunti di riflessione che aprono la strada ad un nuovo approccio alla ricerca storica riguardo l’esistenza di questa città e la nascita della leggenda.” Amyclae sarà presentato ufficialmente alla fiera “Più Libri più liberi” presso lo stand della casa editrice Arpeggio Libero dal 7 all’11 Dicembre, è oggetto di una puntata del programma “Misteri su due ruote” prossimamente in onda su One TV (canale 86 del digitale terrestre e 828 di Sky) e sarà presentato a Sperlonga Domenica 18 dicembre.

 

Sinossi:

Due antiche dinastie hanno nascosto per millenni la verità sul mistero di Amyclae, la “città muta”, scomparsa improvvisamente e mai ritrovata.

Ma oggi il passato grida giustizia.

In visita nel sito archeologico di Amyklès, in Laconia, Lisa viene morsa da una vipera, cade in trance e ha delle allucinazioni: il poeta latino Virgilio le rivela che la verità su Amyclae è custodita in una versione dell’ Eneide corretta e mai pubblicata.

Una congregazione segreta è disposta a tutto pur di fermare Lisa e i suoi amici.

Ma saranno le più profonde inquietudini che fecero tremare l’Imperatore Tiberio, erede di Ulisse, a dare il senso più vero alle ricerche della protagonista.

Updated: 19 novembre 2016 — 11:37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Libri, CD, DVD, software, videogiochi, giocattoli, orologi e tanto altro

Situazione meteo in tempo reale e previsioni per i prossimi giorni

«Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001». Per qualsiasi tipo di problematica o semplice richiesta di informazione scrivere a webmaster@cittadifondi.it - Città di Fondi © 2016 Frontier Theme

Statistiche